L’agricoltura sociale è definita come quell’attività che impiega le risorse dell’agricoltura e della zootecnia, in presenza di piccoli gruppi, familiari e non, che operano nelle aziende agricole, per promuovere azioni terapeutiche, di riabilitazione, di inclusione sociale e lavorativa, di ricreazione, di educazione, oltre a servizi utili per la vita quotidiana.

L’agricoltura improntata a criteri di sostenibilità concorre al benessere della popolazione non solo attraverso il ‘corretto’ svolgimento della propria attività principale, cioè la coltivazione/manutenzione del terreno, ma anche attraverso l’erogazione diretta di servizi sociali a beneficio delle fasce deboli di popolazione, il tutto con qualità e ricadute superiori ad analoghi servizi realizzati in ambiente urbano, proprio per il valore aggiunto apportato dall’ambiente rurale, in cui spazi e tempi risultano ancora (spesso) a misura d’uomo e quindi particolarmente adatti alle categorie fragili.  La pluralità di setting che il contesto agricolo mette a disposizione accresce le possibilità degli operatori dei servizi e innalza la qualità dell’offerta in una fase come quella odierna di riduzione complessiva delle risorse disponibili.

Progetti Agricoltura Sociale

Cascina Torrine ha elaborato 2 progetti di Agricoltura Sociale da proporre ai propri ospiti.

E' possibile sfogliare la brochure facendo uso delle frecce. Per visualizzare la stessa a schermo intero, clicca sulla brochure.

  Se vuoi scaricare la brochure in PDF, CLICCA QUI

0
0
0
s2smodern